martedì 10 novembre 2009

‘O surdato ‘nnammurato

Ricollegandomi al post di ieri e rispondendo alla richiesta di Alfa, oggi vi narro la famosa “favoletta” del soldato e della principessa…

L'avatar di Benson Blu (che non usa mai... in quanto non ha ancora capito come lasciare un commento si blogger come utente registrato! Stu picciotto è de coccio!!! Tutto è nato in realtà perchè il mio caro amico Benson Blu, dopo l’ennesima visione del film “Nuovo Cinema Paradiso”, ha iniziato a torturare gli utenti di Facebook con post serali (e seriali) in cui un misterioso soldato trascorreva notte dopo notte il suo tempo sotto il balcone di una principessa…

Per chi non conoscesse la trama di questa strana favola, la posto qui (riveduta e corretta da io qui presente me stesso medesimo nel pieno delle mie – seppure scarse – facoltà mentali):

Festa al CastelloC’era una volta un soldato, uno di quelli poveri in canna, senza il becco di un quattrino… uno che aveva scelto la vita militare solo perché era una professione che gli avrebbe consentito una scodella di broda calda alla mensa della caserma e uno scomodo letto a castello con tutte le molle rotte in cui dormire in uno stanzone senza finestre da condividere insieme ad altre trenta persone con i piedi sudati e puzzolenti.

Era povero, è vero, ma aveva un cuore d’oro e una dignità.
I soldi nella vita non sono tutto e il soldato lo sapeva bene che i valori che contano sono ben altri! 

  Un giorno il nostro soldatino era di guardia ad una festa esclusiva della nobiltà del tempo. Mi riferisco a uno di quei party VIP che si organizzavano solo nel medioevo e che ora sono solo un lontano ricordo – uno di quei party con luci intermittenti e ninfee luminose in piscina in cui camerieri in guanti "...camerieri in guanti bianchi servivano su vassoi d’argento crostini con caviale e voulevant ripieni di gamberoni giganti e coppe di cristallo di Boemia strabordanti di champagne..."bianchi servivano su vassoi d’argento crostini con caviale e voulevant ripieni di gamberoni giganti e coppe di cristallo di Boemia strabordanti di champagne e dove il Principe era sempre, obbligatoriamente costretto a scegliere la sua consorte, che gli piacesse o no. Pure se era racchia, vecchia e sdentata.
Oggigiorno invece di queste cose non se ne vedono più: i party li organizzano in qualche sala ricevimenti di terza categoria  e si beve spumantino frizzante dell’hard discount e si mangiano mozzarelline panate e qualche supplì
Ah! erano altri tempi, quelli!

Ma non divaghiamo e torniamo alla nostra favoletta…

la principessa del regno, la figlia del re, bellissima e altezzosa Il soldato, tra tutte le nobildonne presenti al castello, notò lei: proprio la principessa del regno, la figlia del re, bellissima e altezzosa e  si innamorò a prima vista di quella visione celestiale!
Nel suo cuore era certo che una principessa così bella doveva senza dubbio avere un animo altrettanto meraviglioso, dunque non temeva un rifiuto, perché di certo lei avrebbe guardato nel profondo degli occhi del soldato e avrebbe subito visto l’intensità del suo amore e la purezza del suo animo.

Con coraggio militaresco dunque gli si fece avanti nella sua logora ma dignitosa divisa. La principessa però alle sue profferte d’amore lo guardò indignata dall’alto in basso e storse il suo grazioso nasino alla francese appena rifatto dal miglior chirurgo estetico del regno (sì, perchè se aveste visto che nasone alla Pippo Franco possedeva prima…)
“Una principessa dal sangue blu come me potrà mai scendere nel fango per calarsi al livello di un umile plebeo? Senza nemmeno lo straccio di un titolo nobiliare o perlomeno il rango di ufficiale?” - disse la principessa.

Giammai!

'O surdato 'nnammurato (interpretato da Big-Jim) fa un patto con la principessa (interpretata da Barbie)


Il soldato però non si arrende e fa un patto con la principessa; Se lui accetterà di trascorrere cento notti sotto il suo balcone, senza mai muoversi, nè dormire, nè andare dietro quella grossa quercia per andare a fare pipì quando gli scappa (nè giocherellare col suo nuovo favoloso Nokia N97 per passare il tempo) FORSE lei prima o poi cederà alle sue avances… chissà!

 
Così il soldato trascorrerà notte dopo notte tutto il suo tempo nel giardino del castello, proprio sotto la torre dell’amabile principessina, in trepidante attesa. 
In piedi, senza mai dormire, senza nutrirsi, La voglia di farla dietro la quercia è davvero tanta... il soldato riuscirà a tratteneròa per cento notti???sempre più stanco, sempre più emaciato, sempre più smagrito e malato e soprattutto con la pipì che gli scappa e sopprimendo la voglia di andare a farla dietro quella grossa quercia, il soldato vivrà per cento notti nella speranza che una sera o l’altra quel maledetto/benedetto balcone si possa finalmente aprire e che appaia la principessa, sorridente e che a braccia aperte gli faccia segno di salire finalmente da lei…

Ma notte dopo notte, il desiderio del soldato resta tale nei suoi sogni e non si materializza mai nella realtà.
E soprattutto continua a scappargli la pipì.

Si aprirà prima o poi quella finestra??? Eppure il soldato, nonostante tutto, pur sapendo che la promessa della principessa potrebbe non essere per nulla mantenuta, pur sapendo che magari lei ogni notte lo spia da dietro il balcone deridendolo, non si arrende e affronta con fiducia il freddo, la pioggia, il vento e l’infinita stanchezza delle membra senza mai muoversi dal suo posto lì sotto il balcone.
Perchè magari il suo sacrificio in fondo riuscirà a far innamorare la principessa.
Perchè magari la principessa lo ama già nell’intimo del suo cuore ma non osa confessarlo neppure a se stessa… chissà.
In ogni modo il soldato sta lottando per una causa in cui crede e, sia che ne esca vincitore, sia che ne esca perdente, avrà fatto ciò che il cuore lo spinge a fare.

Cosa accadrà al levarsi della luna della centesima notte?

Cosa accadrà al levarsi della luna della centesima notte? La principessa finalmente si innamorerà? 
Il suo gelido cuore si scioglierà davvero in un oceano d’amore come il Polo Nord di fronte al surriscaldamento globale???

Le settimane intanto si susseguono e tutte le notti sono ormai quasi trascorse...
Siamo ormai alla novantanovesima... ci siamo quasi... ma - colpo di scena - il soldato proprio quella notte gira i tacchi e se ne va…

Fine della Favoletta

E ora veniamo a noi:

Perché il soldato l'avrà fatto? Possibile che si sia stancato proprio alla fine dei giochi, proprio adesso che mancava così poco?
Cosa l’avrà spinto a fare questa scelta?
punto-interrogativo-gForse si è reso conto di non amare la principessa ma soltanto l’idea di lei?
O forse ha capito che la principessa non meritava nè avrebbe mai capito la purezza del suo amore?
O magari con questo gesto, il soldato ha voluto lanciare un segnale ben chiaro alla sua amata: “io ti ho dimostrato che se avessi voluto, avrei potuto fare ciò che mi chiedevi. Ora tocca a te dimostrare quello che sei disposta a fare per me”.

Forse non sapremo mai cosa ha spinto il soldato ad arrendersi (se davvero si è arreso)...

Voi cosa ne pensate?  Cosa l’avrà spinto?
Secondo me gli scappava semplicemente la pipì…

24 Favolosità:

Pupottina ha detto...

eheheheheh
anche secondo me è dovuto scappare dal medico perché dopo averla trattenuta per 99 giorni.... era grave davvero... eheheheheheh... forse gli sarebbe andato bene anche un idraulico per sturare i tubi ;-)
buon martedì ^__________^

ANNA ha detto...

Forse dopo tanta attesa ha avuto paura di scoprire che il suo amore, fino ad allora solo sognato, trasportato nella realtà della concretezza svanisse come una cosa priva di valore. Capita...

Favoloso ha detto...

@pupottina: Certo che però dopo averla tenuta per 99 giorni... beh che gli costava
tenersela ancora per un po'?

@anna:perchè no? Potrebbe essere una teoria interessante...

Favoloso ha detto...

vorrei conoscere il parere di Benson però... Se si decide a passare di qua e commentare visto che il post in questione me l'hanno suggerito i suoi sproloqui facebookiani notturni...

sirio ha detto...

Poveretto soldatino...
Molto meglio quello della omonima canzone napoletana, almeno lui cantava :Ohi vita, ohi vita mia...s' stato 'o primo ammore...p' primo e l'ultimo sarai p' mme !!

Ciao favoloso, buona serata!

stella ha detto...

Non è giusto favoloso, mi hai preceduta...gli scappava la pipì!

Alfa ha detto...

Intanto grazie per aver raccontato anche a noi questa Favolosa Favola (e il bisticcio di parole è voluto!).

Però mi sorge spontanea una domanda: ma non aveva da fare nulla 'sto soldato? Che so, rifare la branda, pulire i cessi, montare la guardia su una torre?

Ma vabbè, diciamo che si era presa una licenza poetica...
Poiché però le licenze poetiche non possono mai durare più di 99 giorni, ecco risolto il mistero.

Oltretutto lancia, come giustamente noti tu, un importante segnale alla sua bella: "Non tirare troppo la corda, che va bene tutto, ma se poi mi rompo so c@kki amarissimi".
Cose insomma utilissime se si vuole iniziare una relazione con una principessa già abituata di suo ad essere servita e riverita in tutto e per tutto.

Cosa ne pensi?

Felinità ha detto...

Ma è chiaro sua Favolosità, il 99° giorno coincideva con l'uscita di quella meraviglia tecnologica che risponde al nome di Nokia N97.
Chi può resistere ............

Favoloso ha detto...

@Sirio: Ma anche per il soldato della favola -chissà se anche lui ara napoletano- era il primo e unico amore ... e allora perché ha abbandonato proprio alla fine? Bah!

Favoloso ha detto...

@Stella: Se al cuor non si comanda, figurati alla vescica... dopo 99 giorni, poi!

Favoloso ha detto...

@Alfa: più che una licenza poetica forse si trattava di una licenza militare ;-) ma quelle mi sa che non durano 99 giorni, al massimo una trentina!

Favoloso ha detto...

@Felinità: Eh no... il nokia N97 era già uscito, tanto è vero che tra i patti la principessa gli aveva anche vietato di giocherellarci tutte le notti per passare il tempo!!! :-)

Favoloso ha detto...

Sarei proprio curioso di leggere il parere di Benson Blu sulla mia versione della "favoletta" ....

Comunque, per gli interessati alla trama vera (senza le mie digressioni tragicomiche) la posto qui sotto:

-----------------------------------
-----------------------------------
-----------------------------------

"Una volta un Re fece una festa….e c’erano le principesse più belle del regno.
Un soldato che faceva la guardia vide passare la figlia del Re…
Era la più bella di tutte e se ne innamorò subito.
Ma che poteva fare un povero soldato a paragone con la figlia del Re.
Finalmente un giorno riuscì ad incontrarla e le disse
“che non poteva più vivere senza di lei”
La principessa fu così impressionata di questo forte sentimento che disse al soldato:
“Se saprai aspettare….cento giorni e cento notti sotto il mio balcone…alla fine…
Io sarò tua”…
Subito il soldato subito se ne andò là e aspettò …1 giorno… e poi 2… e poi 10…
e poi 20.
Ogni sera la Principessa controllava dalla finestra ma lui…non si muoveva!!
Quel soldato non si muoveva mai! Con la pioggia ….con il vento…con la neve…era sempre là.
Gli uccelli ci cacavano in testa e le api se lo mangiavano vivo…
Ma lui non si muoveva…
Dopo …
90 notti…
…era diventato…tutto secco…bianco… e ci scendevano le lacrime dagli occhi …
E non poteva trattenerle…
Perché non aveva più nemmeno la forza per dormire…
E…la principessa …sempre che lo guardava…
Arrivati alla 99esima notte,… il soldato si alzò…
Si prese la sedia…
…e se ne andò via…
..."

Michele ha detto...

ciao favoloso
Michele pianetatempolibero

Giò ha detto...

..gli sarà venuta l'influenza!!!

frufrupina ha detto...

Ahahahah!!oddio,gli sarà venuta la febbre?poverina!ciao Tarkan un caro abbraccio.

Giò ha detto...

⌐_⌐

Favoloso ha detto...

@michele: ciao piacere di leggerti da queste parti :-)

@frufrupina: la febbre??? No ci manca pure la suina nelle favole e siamo a posto

@Giò: ma bentornata! A proposito di febbre, come stai??? Non sarai passata a contagiarmi il blog col virus influenzare, spero. Ma comunque, anche se fosse ho installato un ottimo antivirus nel computer ;-P

Favoloso ha detto...

Nel frattempo Benson Blu, il diretto interessato nonchè ispiratore del post, continua a latitare... Pretendo un tuo commento, Benson! Fattibile vivo!!!

Pupottina ha detto...

buongiorno buongiorno
^______________^
come è andato il san martino?
il vino scendeva a fiumi o con moderatezza?
io mi sono controllata: oggi solita routine di lavoro, non potevo rischiare di avere un mal di testa pazzesco O_O
spero non abbia bevuto anche il tuo Nokya.... eheheheheh ... mi hai fatto venire voglia di cambiare il mio vecchio cellulare !!!

Benson blu ha detto...

e allora eccomi qua...grazie per aver insistito... e per aver raccontato a tutti questa favola, che poi è divenuta anche mia...
allora cosa penso??' cosa ha spinto il mio soldato a mollare???

diciamo che tante risposte potrebbero avere giusta collocazione...

Intanto il povero soldato troppe notti è rimasto sotto quel balcone ad attendere qualcosa che non arrivava..
e quindi già grande stima per il suo gesto colmo d'amore...

alla fine è andato via, ha guardato la luna e le stelle, di nuovo quel balcone e ha preferito andar via....

poteva rimanere un'ultima notte e sarebbe stata sua, ma la principessa avrebbe potuto non mantenere la promessa e per il soldato sarebbe stato un dolore troppo forte , ne sarebbe morto, invece così aveva vissuto nell'illusione che era stata sua per tutte quelle notti...

oppure l'amore non era così grande, col passare del tempo, il soldato ha capito che non ne valeva la pena, perchè non si può far soffrire una persona sotto il freddo la pioggia ecc ecc e non mostrarsi interessata ..almeno un cenno di speranza...

forse non ne valeva davvero la pena.. e anche se non si dimentica è giusto cmq andare avanti e cercare altre principesse d'animo ( dolce stil Novo )

Grazie a Favoloso 25

cmq per chi è interessato o solo incuriosito questa piccola favola si trova all'interno di un film capolavoro " Nuovo cinema paradiso "

grazie...domani cinese.. : )

Favoloso ha detto...

@Pupottina: eh eh eh! La tradizione trapanese IMPONE mufuletti (una specie di pane moooolto buono e aromatico) e mortadella a chili... oltre al vino si intende!

Vuoi che non abbia seguito la tradizione??? :-)

Favoloso ha detto...

@Benson Blu: non era "nuovo Cinema Mon-Ami"???
Allora forse ricordo male...

Alfa ha detto...

Grazie anche a "Benson Blu" allora!

Post Your Comment (looking for the old comment form?)

...e che sia favoloso!!!