sabato 6 giugno 2009

Candy Candy come me la ricordo (7)

Candy Candy lascia l’alloggio in ospedale (!) e si mette a cercare casa: nessuno vuole affittare a una ragazzetta spettinata e ad un barbone in stato confusionale. Alla fine, dopo varie peripezie, fingendo di essere fratello e sorella, ecco che trovano finalmente casa, ma in nero.

Ed ecco qui riapparire tutti gli amici di un tempo: Patty, Annie, Stear e Archie che inaugurano la casa con un gran festino a base di Vodka e musica techno a tutto volume fino alle tre di notte.
Quello che ci voleva per un barbone in stato confusionale, no?

I mesi trascorrono lieti finché quell’impiccione del dottor Leonard scopre che Candy convive, non sposata, con un uomo.
”Inconcepibile” pensa il dottor Leonard! “Qui ne va dell’onore e della buona reputazione dell’ospedale!”. E, abbandonato il lettino operatorio sul quale era disteso in compagnia di un’infermiera seminuda che fumava una sigaretta, si premura immediatamente di licenziare con disonore la povera Candy.
E come se non bastasse sparge tra i suoi colleghi malignità sul conto della nostra beniamina, cosicché Candy non possa lavorare mai mai mai (e sottolineo mai) più come infermiera.

Candy è derelitta e demoralizzata, poi alla fine trova lavoro da un veterinario alcolizzato radiato dall’albo che non la paga, ma a lei sta bene così. Che  glie frega dell’affitto, in fondo???

Albert intanto è vittima di tremendi malditesta in cui, visualizzando una spirale nera, cerca di ricordare chi sia. A poco a poco inizia a ricordare ma decide di fingere ancora per un po’ per mangiare ancora a sbafo alla faccia di Candy.

Il colpo di scena arriva quando Terence (il bello e dannato) invia a Candy un invito a teatro: è diventato un bravissimo attore e interpreterà a Chicago Romeo e Giulietta!
Candy inizialmente è stupita e non vorrebbe andarci: in fondo non si sentono da anni. Ricordandosi poi che nel 1923 non esisteva ancora facebook, lo perdona e decide di accettare l’invito.

Candy lascia in casa Albert da solo e parte per Chicago. (Bravissima infermiera a lasciare solo in casa un clochard in stato confusionale!)
Candy per l’occasione speciale ha cambiato pettinatura: ha tolto i nastri rosa e li ha attaccati ai capelli: niente più codini ma coda di cavallo!!!
Giunta davanti al teatro, poi, incontra la sua cara amica Iriza che, con una astuta scusa (“mi fai vedere il tuo biglietto” e glielo strappa in due) le preclude l’opportunità di vedere Terence recitare.

Immagine8 Terence, durante lo spettacolo, guarda il posto vuoto dio Candy e ci rimane male. Quello che Terence ignora è che Candy si è infrattata tra le quinte e guarda, non vista, lo spettacolo dall’alto.

Quale attore da due soldi io sono, insisto col precisare che tra i riflettori e le luci, tra l’attenzione che bisogna prestare alle battute e non dimenticando l’immedesimazione nel proprio ruolo, è praticamente impossibile rendersi conto della presenza di una persona specifica in un teatro strapieno di gente!

Quando Candy torna a casa, scopre con amara sorpresa che Albert è scappato via e che le ha pure svaligiato il frigo prima di sparire (perché in casa non c’era altro da rubare…)

(continua nel prossimo post…)

5 Favolosità:

stella ha detto...

Tarkan, sei a casa?

lella ha detto...

Tarkan come stai?
Parli di Candy ma facci sapere come va.....
Ti aspetto
Lella

frufrupina ha detto...

Tarkan tesoro,tutto ok?spero di si...un abbraccio di vero cuore amico mio.Ti voglio bene.

frufrupina ha detto...

Un abbraccio di vero cuore Tarkan.A presto.

frufrupina ha detto...

Un abbraccio di vero cuore Tarkan.A presto.

Post Your Comment (looking for the old comment form?)

...e che sia favoloso!!!