venerdì 6 marzo 2009

Tarkan nella Tana delle Tigri

Stamattina mi sono svegliato con la luna di traverso.
Dico io, uno trascorre ogni benedetta giornata nella "Tana delle Tigri", dove ogni mossa è lecita e anche i colpi bassi sono all'ordine del giorno. Però li incassa tutti e sopporta, sopporta, sopporta. Ma fino a un certo punto.
Stavolta non mi riferisco allo stress causato dalla mia professione, e neppure alla mancanza di gratifiche personali. Quando uno che dovrebbe fare un buon lavoro ne fa uno eccellente non si sente dire nemmeno “grazie” oppure “bravo”.
da circa un mesetto siamo obbligati a fare turni massacranti Ma in questo momento ci sono cose più importanti, qua l’affare è diverso, perché qui da noi, alla Tana delle Tigri, da circa un mesetto siamo obbligati (sì, obbligati!) a fare turni massacranti con ore di lavoro supplementare e straordinario senza possibilità di rifiuto.
E va bene, sacrifichiamoci per il bene aziendale, che poi è anche un po’ il nostro… peccato che uscire di casa alle 8 e tornare alle 23 passate ha trasformato casa mia in un vero letamaio: la sera dovevo scegliere: L'altra sera c'era un corteo di scarafaggi in bagno che scioperava lamentando le pessime condizioni igienico-sanitarie in cui versava l'appartamento.pulire casa o dormire cinque ore. Io ho scelto di dormire, col risultato che l’appartamento era invivibile. L'altra sera c'era un corteo di scarafaggi in bagno che scioperava lamentando le pessime condizioni igienico-sanitarie in cui versava l'appartamento.
Martedì finalmente questa ennesima emergenza alla Tana delle Tigri è terminata, niente più turni lavorativi tripli e quadrupli e casa mia è tornata ai fasti di un tempo, con meno disordine e alla fine del mese e la busta-paga non si è vista manco da lontano! una parvenza di pulizia qua e là.
E adesso arriva il bello: alla fine del mese e la busta-paga (che una volta tanto si prospettava sostanziosa) non si è vista manco da lontano! Dopo qualche giorno, un comunicato di Mister-X, capo della Tana delle Tigri: lo stipendio verrà accreditato chissà quando.

MACCHECCAVOLOSTATEDICENDO???

se queste fatture non verranno pagate, noi non vedremo un soldo La Tana delle Tigri, tramite l’infido Mister-X, gentilmente ci fa sapere che il pagamento delle nostre buste paga è strettamente correlato (vorrei capire come) ad alcune fatture pregresse della nostra amata compagnia che con il passaggio alla nuova gestione non sono più state liquidate…
Punto Uno. Sembra di capire che se queste fatture non verranno pagate, noi non vedremo un soldo. Peccato però che nel frattempo le fatture successive vengono pagate regolarmente, ergo i soldi in cassa ci sono.
Punto Due. La Tana delle Tigri e Mister-X ci hanno fatto sgobbare come matti per la spesa di questo mese è strettamente correlata allo stipendio di febbraio tutto il mese pur sapendo che non avrebbero potuto (o voluto) pagare lo stipendio del mese. E allora al danno si aggiunge anche la beffa!!!
Adesso sapete che faccio? Me ne vado al supermercato, riempio il carrello fino all’orlo e alla cassa spiego alla signorina che la spesa di questo mese è strettamente correlata allo stipendio di febbraio non ancora ricevuto, sono sicuro che capirà…

12 Favolosità:

Giò ha detto...

C'è grossa crisi, come dice l'amico mio Quelo!!!
Anche nella mia azienda le cose non versano nel migliore dei modi, gli stipendi infatti vengono pagati in 2 trance da metà ciascuno, il primo attorno al gg 10, il secondo attorno al gg 20. Gli obiettivi per raggiungere i premi sono esageratamente alti, per cui i premi NON si raggiungono e lo stipendio, già magro, diventa anoressico...
La mia ccm (che mi sta sulle balls per motivi strettamente personali), ha perso la commessa (che non è la commessa di un negozio, è un'altra cosa) per cui lavoravamo fino al mese scorso, mentre quella attuale è ancora più difficile (e non mi piace).
Lei però non mi ha permesso di passare all'altro ccm che peraltro mi aveva espressamente richiesta, dove mi sarei tolta le cuffie, sarei stata in chat (lavoro decisamente meno stressante), avrei potuto così chiedere il full-time mandando a quel paese il capo e il lavoro della mattina, e probabilmente a quest'ora sarei anche diventata tutor grazie alla mia ex supervisor!!!
Mi scuso con quelli che non hanno capito una cippa lippa di quello che ho detto, ma non vi preoccupate...non ci capisco più niente manco io!!!

Lara ha detto...

Caro Tarkan, sono brutti tempi.
E' evidente che la crisi economica - che davvero esiste, serve anche a molti imprenditori o datori di lavoro per "sfruttare" in modo INDEGNO i dipendenti, senza neppure pagarli, con la scusa della crisi.
Ammiro molto la tua forza e il tuo umorismo.
Ti abbraccio,
Lara

Tarkan ha detto...

@Giò: conosco bene la tua situazione e so quanti nervi hai fatto per quella storia... coraggio arriverà anche per te il momento della rivalsa.
Premi di produzione? Questi sconosciuti anche da me! Posso dirti che ti capisco... (hai visto che non ti tratto sempre male, brutta strega?)
P.S.Ma non vieni a commentare il fotoblog?
@Lara: hai perfettamente ragione, con 'sta storia della crisi, tutte le aziende improvvisamente piangono miseria, anche quelle che fino a un minuto prima non si lamentavano. Ok, capisco che le entrate diminuiscono e aumentano le uscite, ma da qui a parlare di stipendi bloccati ce ne passa!

Alfa ha detto...

Cavoli, brutto affare...
Mi spiace.

benson blu ha detto...

che me lo dite a fa???
ci sono dentro anch'io..la qualità del lavoro è pessima e i soldi si vedono col binocolo..che schifo..tanto vale starsene a casa..giur che me ne vado in australia ad allevare caguri..chi mi ama mi segua.

Giò ha detto...

Benson, io non ti amo ma ti voglio bene e ti seguo in Australia!!!
Tu allevi canguri e io koala... qualcun'altro si vuole unire???

Desy ha detto...

Un saluto veloce...

lella ha detto...

oh tarkan ,hai tutte le ragioni di questo mondo ad incavolarti x benino!Siamo ridotti alla frutta e giustamente,come dici tu,mentre noi siamo costretti a sopportare x tenerci caro il lavoro tutte queste ingiustizie,dall'altra parte abbiamo anke noi delle esigenze quotidiane alle quali far fronte e non possiamo certo andar a raccontare storie.........
Ci facciamo un mazzo ed alla fine neanke un centesimo;ormai la frase di routine è diventata "c'è la crisi":ma non ci staranno mica giocando su questa cosa? inizio ad avere forti dubbi.
beh cmq se hai bisogno ....ti invito a cena:-)finkè posso !
Lella

RED ha detto...

IO, IO in Australia voglio venire anch'io ... io coltiverò gli eucaliptus ... col diavolo d'incendio che c'è stato, ci sarà pur bisogno di qualcuno che curi la terra, o no?
Scherzi a parte ... mi spiace Tarkan x questa brutta storia ! Tieni duro e speriamo passi in fretta questa crisi fetente !!!
un abbraccio =)

Matty ha detto...

Io sto provvedendo ad un jumbo per la jamaica...siamo già in 70...chi vuole partecipare mi faccia sapere eh

sirio ha detto...

Che situazione assurda,irreale! Mi dispiace molto Tarkan,io ho avuto la fortuna di andarmene dall'azienda dove lavoravo nel momento migliore,cioè in mobililtà con accompagnamento alla pensione,il tutto incentivato da un accordo in termini economici tra azienda e organizzazioni sindacali.

Sono passati diversi anni e non sono assolutamente pentito della scelta fatta,anzi!

P.S.penso che la povera signorina alla cassa del supermercato possa fare ben poco per aiutarti,anche con tutta la sua buona volontà...!!

Un caro saluto.

Tarkan ha detto...

Vedo che la scelta è tra Giamaica e Australia...
Vabbè, io scelgo l'Australia, se ce l'ha fatta Lucy-May posso farcela anchio!

Intanto le ultime voci di corridoio al lavoro sono più nere che rosee... per il momento scaramanticamente eviterò di raccontare il resto della storia, vi aggiornerò molto molto presto con le mie disavventure economico\lavorative

Post Your Comment (looking for the old comment form?)

...e che sia favoloso!!!