sabato 7 marzo 2009

Mi fido di te


Guardate questo video fino alla fine…
A me ha commosso e stupito nel finale, davvero molto ben fatto!!!

12 Favolosità:

Bruno ha detto...

caspita, che video...da spacca stomaco.... poi il labrador lo adoro, ha gli occhi che dicono già tutto...........
subito, subito non volevo guardare il video perchè pensavo fosse di jovanotti (dal titolo) poi, ho letto il commento e .... mi sono fidato di te....

ciaooooooooooooo buona domenica

Tarkan ha detto...

Sì, colpisce molto, sembra che parli un bambino e invece...

Alfa ha detto...

Davvero commovente.

Alfa ha detto...

Ti dovevo una risposta sui druidi...

oltre a quella su Ercolino Pestamusi, ma su quella dovrai friggere ancora un po' AHAHAHAAH (risata sadica)..

ehm
(ricomponiamoci)

Testimonianze storiche dei sacrifici umani condotti dai druidi ce ne sono (nelle fonti scritte).
Mancano invece prove archeologiche, peraltro difficili da trovare per riti di questo genere.

Buon sabato sera!

Peppe ha detto...

Molto toccante!

Tarkan ha detto...

@Alfa: Sì, fonti scritte ce ne sono, ma sono unicamente di tradizione romana... i celti non hanno lasciato fonti scritte e la gran parte delle fonti è di autori latini che spesso travisavano il significato delle usanze locali e distorcevano le stesse adattandole al loro modo di pensare.
Infatti si dubita della reale esistenza del cosiddetto "pupazzo di vimini" peraltro citato se non sbaglio solo da Cesare.
Personalmente sono convinto che i sacrifici umani erano sicuramente praticati, quello che contesto è invece proprio il kolosson che mi pare senza fondamento storico alcuno. Chissà Giulio Cesare che si era fumato...
Aggiungo che non è la prima volta in cui personaggi storici hanno scritto cacchiate inventandosele di sana pianta!

Alfa ha detto...

Hai ragione. Questi sono tutti argomenti usati nel dibattito storico, che è ancora aperto.

In realtà a me, nel racconto interessava la suggestione dell'immagine, senza addentrarmi troppo in queste problematiche. Tanto meno senza prendere una posizione precisa in merito.

Occorre dire che se è vero che Cesare era di parte, è anche vero che è una delle poche fonti che abbiamo sulla religione dei Celti.
Molte sue osservazioni sono state appurate anche archeologicamente.

Devo dire per altro, che Cesare non poteva permettersi troppe castronerie nelle sue opere. E' vero che i romani erano nemici dei galli, ma è anche vero che i principali nemici (come dimostreranno gli eventi successivi) stavano a Roma.
E i Galli (nonché i Germani di Ariovisto) non erano affatto degli sprovveduti, ma avevano i loro contatti politici a Roma.
Diffondere notizie palesemente false (tantissimi romani frequentavano la Gallia in quel periodo) avrebbe diminuito la credibilità politica di Cesare.
Ritengo pertanto che qualcosa di vero dietro questa storia ci sia. per quanto sia difficile capire con esattezza cosa.
Poteva, ad esempio, trattarsi di condannati a morte per reati gravi, arsi ritualmente.

Ma come ho premesso, il dibattito sulla questione è aperto e non sarò certo io a risolverlo.

Tarkan ha detto...

@Alfa: Che bello questo post si è trasformato in un dibattito sull'interpretazione delle fonti storiche! :-)

Non intendevo dire che Cesare dicesse castronerie per il piacere di "spararle grosse" (a differenza di quello che faccio generalmente io), volevo soltanto porre l'accento sul fatto che sicuramente ha male interpretato qualche racconto o leggenda di qualche usanza locale. Non era ovviamente interesse di Cesare quello di inventare storie, ma magari ha travisato o ingigantito qualcosa che ha sentito!
Il punto è che, essendo l'unico autore a citare il gigante di vimini, la testimonianza di Cesare risulta poco attendibile, perchè non avvalorata da altri storici.

Comunque permettimi di dire che è un piacere intavolare una discussione di questo tipo con te, conosco pochissima gente che troverebbe interessante un argomento del genere!
Ecco, per esempio, scommetto che Giò e Divina si sono già addormentate da un pezzo!

Voi due... SVEGLIAAAAAA!!!

Alfa ha detto...

L'argomento è indubbiamente affascinante.
Quasi tutta la conoscenza della religione celtica è purtroppo da ricostruire attraverso la "lente" costituita dal punto di vista degli storici greci, romani o cristiani.

Il mondo antico del resto è pieno di misteri (veri, non quelli inventati dagli pseudo archeologi alla Kolosimo) su cui la ricerca tenta di fare luce.
In molti casi dobbiamo, alla fine, ammettere i limiti della nostra conoscenza.

Trovo tutto questo molto affascinante, ma, hai ragione, non a tutti questi argomenti interessano.

Eppure in molti casi certe aspetti dell'antichità sono assai più vivi ai giorni nostri di quello che crediamo.

Buona notte!

Alfa ha detto...

PS

segnalo anche a te (come ho fatto a lui con il tuo blog) un altro siciliano che recentemente ho aggiunto al mio blog roll.
Le sue vignette mi piacciono un sacco!

http://uomotimorato.blogspot.com/

Poi fammi sapere!

sirio ha detto...

Un cagnolino o qualunque altro animale abbandonato fa tanta pena!

Nel video dargli la voce di un bambino rende ancora di più l'idea di cosa possa soffrire una bestiola.

Grazie Tarkan,buona fine settimana!

Desy ha detto...

Davvero molto triste.

Buona domenica!

Post Your Comment (looking for the old comment form?)

...e che sia favoloso!!!