venerdì 19 dicembre 2008

La maestra e gli uomini

Tutti i bambini dicono sempre: “Quando sarò grande sposerò la maestra”.
Nella nostra classe stranamente non lo diceva mai nessuno… volete sapere perché?

strega dell'ovest Ricordate la malvagia e orribile Strega dell’Ovest de “Il Mago di Oz”? Uguale spiccicata alla mia maestra delle elementari, sia esteticamente (anche la pelle verde e la scopa) che caratterialmente.
Anzi no, caratterialmente era peggio, perché, il non aver trovato un compagno di vita, l’aveva resa ancora più acida di quanto non fosse realmente.

Comunque il punto non è questo. Il punto è che la mia maestra non si è mai strega sposata, ma non per scelta. Alta due mele o poco più (alcuni miei compagni in quinta elementare la superavano in altezza), la maestra aveva un caratteraccio acido e bacchettone che allontanava gli uomini, anche i più disperati e soli. Non che non si guardasse in giro, ma proprio un uomo non lo trovava.


La cosa più scioccante avvenne un giorno, quando mia mamma mi venne a prendere a scuola. La maestra le si avvicinò e le disse che le doveva parlare in privato di una cosa riservatissima. Poi, a quattrocchi, le chiese: “Ma lei come ha fatto a sposare suo marito? Come si fa a conquistare un uomo?”
Mia madre è rimasta esterrefatta. E anch’io quando, dopo anni, mia madre mi ha raccontato questa storia, sono rimasto scioccato: “la maestra che chiede consigli di seduzione alla mamma” è qualcosa che va oltre ogni immaginario!

 jane eyre Sono certo che se la maestra fosse stata un po’ più aperta mentalmente, meno bacchettona e meno acida, un uomo lo avrebbe trovato. Ne avrebbe trovati anche mille disposti a sposarla, a dire il vero. Era una donna proprio brutta (e lo è ancora), ma le sue grandi doti mentali e la sua cultura le avrebbero permesso di affascinare gli uomini. In fondo, anche Jane Eyre era bruttina, eppure grazie al suo acume e al suo carattere ha conquistato il cuore del Conte Rochester, e la stessa Charlotte Bronte non era una Venere di Milo, eppure di uomini disposti a sposarla ne aveva a bizzeffe… Se ce l’hanno fatta loro, poteva farcela benissimo anche la mia acidissima maestra delle elementari…

E la vostra maestra com’era?

25 Favolosità:

desaparecida ha detto...

Ecco io pensavo che la mia fosse tremenda....ma dopo questa tua descrizione...quasi quasi non era male!!!

Si chiamava Saveria,bassa con i baffi e occhiali,ed era pure suora!

Eh no non ha mai chiesto consigli di seduzione a mia madre!

un abbraccio :)

Tarkan ha detto...

E vabbè, Desa, d'altro canto era una suora quindi non ce la vedo a sedurre gli uomini. Saveria? La mia invece si chiamava Giuseppa. Comunque la mia i baffi non ce li aveva... adesso ti invidio un po'!

Bruno ha detto...

la mia maestra delle elementari (unica) per farci stare in silenzio tirava calci nella cattedra...un giorno, a forza di picchiare, si è sfonfdata e il piedino è rimasto incastrato nel legno ........ ahhhhhhhhhhh che goduria,......... sono ricordi di ieri nonostante i miei 37 anni

Gran Duchessa Arabelle Dubois (coniugata Sucameli) ha detto...

Wow che tipino doveva essere! La mia si limitava a tirare le orecchie e a dare sganassoni quando eravamo impertinenti o non studiavano

desaparecida ha detto...

Eh...tarkan non diresti così se l'avessi vista!
Quei baffi facevano spaventare!


X BRUNO=ma sei serio?scusa che forza metteva nei calci per sfondare la cattedra?
Mii che impressione!

Tarkan ha detto...

@Desa: effettivamente non vorrei sposarmela stanotte...
@Bruno: me lo chiedo anch'io, ma quant'era forzuta questa donna? Le cose sono due: o la tua maestra era la mamma di He-Man oppure la qualità del materiale scolastico lascia estremamente a desiderare!
@Gran Duchessa: ma questo mi lascia basito! Gran Duchessa non immaginavo che Vossia avesse frequentato le elementari! C'erano già nel 1700? Vi vedrei comunque molto bene come maestra!

stella ha detto...

La mia aveva la puzza sotto il naso ,ma mi adorava,al punto di farmi saltare la quinta e farmi fare con un esame il "salto in prima media".

Ecco perchè mi diplomai un anno prima.

Di me possono dire 7 ex alunni che ho rintracciato su facebook...

Tarkan ha detto...

@Stella: Non ho dubbi, per quanto ti riguarda devi essere stata eccezionale! Le tue qualità le dimostri ogni giorno sul tuo blog senza bisogno di verificare su FB. E x farti saltare un anno vuol dire che le avevi fin da piccola!

Giò ha detto...

Da piccola io adoravo la mia maestra, ma da grande, col senno di poi, mi sono resa conto che non era molto corretta: aveva i suoi preferiti, non trattava bene tutti i bimbi, e una volta mi ha mortificata davanti alla classe semplicemente perchè il giorno prima all'uscita da scuola aveva visto che mia madre mi aveva comprato il gelato, e per lei una cosa del genere prima di pranzo era da bimba viziata.

Ho saputo un paio di mesi fà che purtroppo è venuta a mancare a causa di un tumore contro cui combatteva da anni, e mi è dispiaciuto tantissimo...alla fine io le avevo voluto tanto bene qunado ero piccola.

Giò ha detto...

Caro Tarkan, come vedi sono tornata, ho persino aggiornato il photoblog (ma la foto natalizia la posterò solo il gg 25)... non sono molto allegra in questo periodo, purtroppo non tutti amano le feste e il Natale, ed io sono una di quelle.
Ci vediamo magari questo fine sett. davanti ad una buona cioccolata calda?!

Divina ha detto...

Ciao amico geniale,io mi ricordo bene della tua maestra e devo dire che l'hai descritta proprio bene!La mia invece era veramente dolcissima(lo è ancora perchè quando la incontro mi fa sempre le feste!!!)...però aveva anche lei un bel caratterino... ma niente di drammatico!Ricordo che mi adorava...mi viene in mente un solo episodio in cui si arrabbiò con me...da piccola ero logorroica e un giorno dopo l'ennesimo invito a tacere(stava spiegando non so che cosa ed in sottofondo si sentiva la mia voce che "atturrava"il cervello di una mia compagnetta!)venne dietro le mie spalle di soppiatto(io intenta com'ero a parlare non me ne accorsi nemmeno!)e afferrato il grosso vocabolario di italiano che tenevo sul banco...mi diede una "vocabolariata" in testa che ancora me la ricordo!!!Tarkan,devo dire che grazie a te ho avuto modo di ricordare un periodo della mia infanzia piuttosto allegro...grazie per lo spunto che mi hai dato!baci

Bruno ha detto...

ATTENZIONE: forse mi ero spiegato male...non è che con un calcio ha sfonfato tutto...nel corso degli anni (ben 5) a forza di calciare, un giorno (in 4° o 5° elementare)....PATATRACCCCC....piedino incastrato...... poi comunque non è un asse di quercia.....le cattedre erano dei fogli di compensato pressati......e un colpo oggi, uno domani....
eheheheheh.....che ridere....

Desy ha detto...

... la mia era una maestra eccezionale... quanti bei ricordi pensandola....

Lara ha detto...

Almeno una (Desy) c'è a non avere avuto mostri :)
La mia era una maestra credo nobile, per lo meno so che viveva in un palazzo storico del centro ed anche il suo cognome faceva molto aristocratico, aveva un fratello medico ed era una brava maestra. In particolare mi ricordo i capelli ricci ricci, corti e molto folti, neri.
Non mi sembrava nè bella nè brutta.
Però la ricordo volentieri.

Ciao!

Lara ha detto...

Vado O.T. ma non saprei dove scriverlo.

Sai che il tuo blog, Tarkan, è sempre più bello ogni giorno che passa?

Complimenti :)

desaparecida ha detto...

X BRUNO=ora ci siamo!
Avevo capito male...mi sembrava pazzesco! :)

Tarkan ha detto...

@Giò: bentornata! Risolti i problemi con la linea telefonica? Blogosfera tutta andate a visitare il photoblog di questa talentuosa fanciulla, vi stupirà per la semplicità e la bellezza delle sue foto! Tornando a noi, mia cara, se la mia maestra assomigliava alla strega del mondo di Oz, mi pare di capire che fosse spiccicata a Miss Minchin di "Piccola Principessa" con Shirley Temple!
Divina: Mi ricordo bene anch'io della tua maestra ed era un amore. Ricordo che vi lasciava giocare in cortile alla ricreazione. Noi invece eravamo segregati in classe e dovevamo giocare sotto la sua supervisione...
@Bruno: sì lo supponevo, ovviamente scherzavo. Però l'idea di avere la mamma di He-Man come maestra mi fa morir dal ridere :-D
@Desy: finalmente una maestra normale in un blog di insegnanti pazzoidi! Sei stata fortunata a quanto pare...
@Lara: Anche la tua maestra non sembra male da come la descrivi! Me l'immagino come una maestra vecchia maniera magari con gli occhialini a farfalla, con un abito lungo con le maniche a sbuffo il sedere a molla e con una bacchetta di legno sempre in mano

Chiudo dicendo, a scanso di equivoci, che la mia maestra, nonostante la perenne acidità, era ed è una maestra adorabile che ci voleva un gran bene. E lo dimostra ogni volta che mi incontra quando va a passeggio con la sorella maggiore (identica a lei fisicamente e a livello di acidità). Le luccicano gli occhi e mi abbraccia sempre amorevolmente. Spero, ora che sono cresciuto, che non speri di abbindolarmi... però quasi quasi un pensierino ce lo farei: sempre la pensione di reversibilità mi toccherebbe! (ovviamente non dico sul serio!)

gturs ha detto...

La mia maestra era anche lei zitella, fisicamente non era un gran che ma con i bambini ci sapeva proprio fare, di lei mi è rimasto un dolce ricordo.
Ciao Tarkan

sirio ha detto...

La mia? Una mamma.Ci teneva tutti in considerazione,come fa la chioccia con i suoi pulcini.
Tu pensa che quando venne a sapere che studiavo musica mi invitò a casa sua,sia lei che il marito erano appassionati e avevano il pianoforte in casa.
Se successivamente ho apprezzato tante materie scolastiche,lo devo a lei!

Un caro saluto.

Tarkan ha detto...

@Gturs: Questa è la dimostrazione che uno è quello che vuole diventare.
Ecco due casi di zitelle: una inacidita e stizzosa, l'altra buona e gentile. In comune però avevano l'affetto per i propri scolari, anche se con metodi educativi differenti, mi pare di capire!

@Sirio: E' raro trovare un insegnante così. Ha insegnato non solo a studiare, ma anche a trasmetterti la passione per quello che insegnava e questa è una cosa rarissima! Ad averne insegnanti così al giorno d'oggi...

Ma|Be ha detto...

era una bella donna la mia maestra delle elementari. single.. ho scoperto dopo per una deluzione d'amore.. interessante come donna.
ma tirava certe schicchere dietro al collo e ti faceva certi cozzetti in testa che mi fanno male ora se ci ripenso!
miaaaaaaooooooo

Ma|Be ha detto...

deluSione ovviamente...

Tarkan ha detto...

@Ma|Be: A quanto pare ciascuno di noi non può fare altro che tirar fuori la propria componente masochistica ripensando alla propria $maestra!
Stranissimo, eppure per quanto quella vecchia arpia malefica e inacidita mi abbia rimproverato e massacrato di compito (non dimenticando gli scappellotti), non posso fare a meno di ricordarla con affetto e di volerle bene!

digito ergo sum ha detto...

avevo un maestro io.

ma il mago di oz lo rileggo, ogni tanto... :-)

Stefano Mangini ha detto...

La mia maestra, era una donnina anziana; dallo sguardo profondo e ipnotico. Mi causò notevoli conflitti interiori, la sua bontà d' animo mi faceva innamorare; ma se avessi rapportato quell' amore verso di lei, inorridivo; così anziana...
Per me, era la donna migliore di tutte...è sempre rimasta nel mio cuore.

Post Your Comment (looking for the old comment form?)

...e che sia favoloso!!!